Metallizer, Galactica e Paranoia: tre nuovi fantastici colori
La manicure semipermanente opaca passo dopo passo
La manicure semipermanente opaca passo dopo passo

Guida alla scelta della forma dell’unghia

Guida alla scelta della forma dell'unghia

Ph.Credit @AnnaKwiecien

Oval, square, squoval, stiletto, ballerina, almond. 6 diverse nail shapes: caratteristiche e sintetiche tecniche di realizzazione.

Guida alla scelta della forma dell'unghia

Guida alla scelta della forma dell’unghia -Tipologia di forma delle unghie

Qual è la forma delle unghie in grado di valorizzare al meglio le mani? In questo articolo cerchiamo di aiutarti a scegliere la giusta forma delle unghie per mani invidiabili.

Tutte noi sappiamo bene che la forma delle unghie è importantissima perchè essa determina la silhouette della nostra mano; a ciò aggiungiamo che dobbiamo tener conto delle tendenze che ispirano la manicure che oltre alle collezioni colori stagionali propongono e promuovono anche nuove forme specifiche: a tal proposito tutte ricordiamo che solo poche stagioni fa regnavano incontrastate le unghie a stiletto mentre ora le forme più in voga sono la ovale (“Oval”) insieme alla “Squoval”, mitico compromesso tra la forma ovale e quella squadrata.

In questo articolo, sinteticamente, trovi 6 tra le forme di unghie più diffuse, con relative caratteristiche e cenni di tecnica di base per realizzarle.

Prima di ogni cosa è necessario valutare la conformazione e l’aspetto delle mani e delle dita per scegliere quale forma meglio vi si adatta. A questo fine vi è una semplice regola generale: le donne con mani affusolate e dita lunghe con unghie sottili si possono permettere unghie più larghe; quelle con dita più corte e mani un po’ ‘più carnose, è meglio optino per forme più affusolate e sottili.
Un altro importante elemento da valutare è la forma naturale dell’unghia: se l’unghia è larga, una forma troppo a punta sicuramente non è la migliore scelta.

Detto questo, prima di vedere in dettaglio le sei forme, è opportuno fare un veloce e sintetico ripasso sulla corretta tecnica di limatura che contribuisce in maniera determinante ad un buon risultato finale.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – Tecnica di limatura

Il segreto di una buona realizzazione sta nel padroneggiare le varie tecniche che ti permetteranno di ottenere anche il giusto effetto ottico in grado di valorizzare il tuo lavoro.

Vediamo quali sono i fondamentali dai quali non puoi prescindere.

  1. Non lavorare mai sulle unghie senza che la mano abbia un supporto stabile
  2. Prima di iniziare a limare, assicurati che le unghie siano asciutte.  
  3. Comincia e finisci sempre nello stesso punto e ripeti il movimento della limatura accuratamente, in modo da creare un risultato uniforme e armonioso su tutte le unghie.
  4. Scegli la lima giusta – regola il grit rispetto alle condizioni dell’unghia da trattare (se è naturale o, per esempio, rivestito con un gel).

Dopo questo veloce ripasso delle tecniche di limatura passiamo a scoprire quali sono le forme più popolari e come realizzarle.






Guida alla scelta della forma dell’unghia -Le 6 forme più popolari

Come sai, sono tante le possibili forme realizzabili; noi abbiamo scelto le sei più popolari.

Per decidere quale scegliere, ribadiamo, è necessario padroneggiare le giuste tecniche di realizzazione. Questa nostra sintetica guida ti sarà sicuramente di aiuto.

Dopo tutte queste necessarie -per molte di voi, banali – premesse possiamo passare finalmente alla descrizione delle sei forme più popolari.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – La forma “Oval”

Guida alla scelta della forma dell'unghia

L’ovale (Oval) è una forma “universale” consigliata soprattutto per le persone le cui unghie sono esposte agli urti. Le unghie di forma arrotondata consentono, infatti, di ridurre al minimo il rischio di rotture e spaccature.
Vale la pena precisare, sul punto, che la forma di per se stessa non è garanzia di durata, il fattore più importante, infatti,  è la condizione della lamina ungueale a cui si aggiungono, ovviamente, fattori esterni come lo stile di vita (professione etc).

Per ottenere unghie ovali (Oval) bisogna limarle tenendo come riferimento la forma del polpastrello. Inizialmente saranno molte corte, ma man mano che cresceranno si potrà apprezzare la loro forma perfettamente ovale.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – La forma “Square”

Guida alla scelta della forma dell'unghia

La forma geometrica delle unghie “Square” (squadrata) si adatta meglio ad unghie medio-lunghe di persone con dita lunghe e sottili. A causa della forma con bordo “spigoloso” questa tipologia di forma è fortemente esposta alla rottura e a danni ma è ottima per styling più complessi in quanto si ha disposizione una maggiore superficie da decorare.

Le unghie squadrate si ottengono più facilmente limando su una mano stabile, ad esempio poggiata sul tavolo, mantenendo la lima perpendicolare al dito.

Un consiglio importante: bisogna evitare di accorciare troppo, più lunga sarà la lunghezza più sarà armoniosa la stilizzazione.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – La forma “Squoval”



Analogamente a quella rettangolare la forma “squoval” (squadrata arrotondata) è consigliata su unghie medie o lunghe leggermente in carne che, grazie ai bordi arrotondati, appariranno più sottili.

Per ottenere l’effetto “squoval” la tecnica da seguire è la stessa per quello “square”: mano poggiata su un supporto stabile, limare con angolo di 90 gradi rispetto al dito;  concentrarsi prima sul quadrato e poi stringere ed arrotondare i bordi taglienti.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – La forma a “Stiletto”

Guida alla scelta della forma dell'unghia - La forma a Stiletto

Lo stiletto è una forma molto appariscente che tuttavia è estremamente difficile da ottenere su un’unghia naturale soprattutto per chi non ha mai partecipato ad un corso specifico. E’ fondamentale rivolgersi quindi a professioniste del settore che conoscono le tecniche corrette come per esempio rafforzare ulteriormente l’unghia applicando una base proteica.

Per l’effetto stiletto l’unghia deve essere molto lunga, cosa davvero difficile da ottenere senza l’utilizzo del gel, della base proteica e di una mano professionale, esperta ed abile della stilista.

Questa forma può essere realizzata su unghie naturali di almeno 1 cm di lunghezza. Prima di limare è necessario impostare il punto centrale, che sarà la punta dello stiletto, e quindi depositare il prodotto simmetricamente su entrambi i lati, fino a creare il punto di affilatura desiderato.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – La forma a “Ballerina”

Guida alla scelta della forma dell'unghia - La forma a "Ballerina"

Le unghie a ballerina si stanno imponendo con forza come una delle tendenze manicure più cool del momento. Sicuramente le “Nails addicted” più attente le avranno già notate, soprattutto su Instagram, dove stanno letteralmente spopolando.

Piuttosto semplici da realizzare, ma un po’ meno da mantenere, le unghie a ballerina nascono da un particolare modo di limare le unghie, con i laterali che si restringono man mano che ci si avvicina alla punta, che risulta dritta e precisissima, come accade per le unghie squadrate.

Le unghie a ballerina sono diventate popolari grazie alla celebre artista americana – Kylie Jenner; attualmente oltre che su tutti i social sono ormai un must anche nelle gare di ricostruzione unghie.
È una forma consigliata in particolare per unghie lunghe ed è estremamente difficile da ottenere su di un’unghia naturale; la sua estremità smussata assomiglia ad una scarpetta da ballerina da cui appunto prende il nome.

Nelle prime fasi di limatura si segue la stessa procedura della forma a mandorla: si modellano i laterali, poi dal  punto centrale si lima con un angolo di 45 gradi solo che invece di arrotondare la punta si deve procedere limandola tenendo la lima perpendicolare alla base.






Guida alla scelta della forma dell’unghia – La forma a “Oval”

Da un paio di anni a questa parte le unghie “oval” (a mandorla) sono tornate ad essere la forma per eccellenza, la più utilizzata dalle onicotecniche.

È una forma che si adatta a qualsiasi tipo di mano in quanto dona alle dita un aspetto più affusolato. La differenza con la forma ovale è proprio la caratteristica forma a mandorla, più ampia alla base e più sottile sui lati.

Per ottenere unghie a mandorla si inizia col segnare il centro, che sarà il punto più stretto della punta; si limano prima i bordi laterali dell’unghia con un angolo di 45 gradi e poi si procede limando leggermente intorno alla punta. Per ottenere il giusto effetto, è necessario assicurarsi che l’unghia non rimanga affilata ed allo stesso tempo non abbia una forma troppo ovale.






E tu a quale forma ti ispirerai per i tuoi prossimi lavori? Siamo curiosi: pubblica le foto dei tuoi lavori sulla nostra community ufficiale Facebook o sui gruppi che preferisci utilizzando l’hashtag #IndigoNailsItalia.

Se vuoi maggiori informazioni, supporto, hai bisogno di consigli o vuoi formarti con le nostre Educator, contattaci siamo qui per darti tutto il supporto di cui hai bisogno!  E…. continua a seguirci se vuoi imparare dai migliori!

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.